Rubriche

Papa Francesco

Papa Francesco va in pasticceria per regalare un uovo a un bimbo e dialoga su Twitter con il suo iPad!

imgimgimgimgimgimgimg

Ho il sospetto, anzi, ora è più di un sospetto, che questa rubrica rischi di tracimare, molto di frequente, a causa delle notizie, anzi dei Gossip (G maiuscola), su Papa Francesco. Che sono un fiume in piena. Perchè ogni giorno si puo' dire che ne faccia 'una nuova'. Tutte cose buone s'intende, addirittura quasi sante, ma alle quali non siamo ancora abituati.

E se già a Roma, e non solo lì, qualcuno si è preso la libertà di soprannominare, sia pure con affetto e simpatia, Papa Francesco come 'Pierino la peste', una ragione, una 'santa ragione', ci dovrà pur essere. 

Le ultime 'imprese' le ha raccontate, alcuni giorni fa a Madrid, in occasione della presentazione del suo libro Da Benedetto a Francesco, il Conclave di cambiamento la vaticanista dell'importante quotidiano spagnolo El Mundo, Paloma Gomez Borrero, che è una veterana nell'ambiente che segue da non so quanti anni abitando a Roma.

Nel suo libro la Borrero - che si è poi vista presa di mira dagli strali e dalle smentite di padre Lombardi, direttore della sala stampa vaticana, riguardo alle sue affermazioni sul sempre più grave stato di salute, scrive lei, di Benedetto XVI - ha anche rivelato alcuni inediti episodi di queste prime settimane di pontificato di Papa Francesco.

La vaticanista spagnola ci racconta di un pontefice parsimonioso che, addirittura, la sera, va in giro per le stanze vaticane spegnendo le luci perchè, avrebbe dichiarato apertamente, "Con quello che risparmiamo si possono aiutare le parrocchie e i parroci". Ma non finisce qui. Papa Francesco, che avrebbe pure affermato "Tengo una Curia molto complicata", non vuole assolutamente perdere il suo contatto con la gente.

Da qui le sue frequenti, rivela sempre la Borrero, uscite clandestine del Vaticano. Una delle ultime, poco prima di Pasqua, quando si si sarebbe recato di persona in uno dei due negozi della pasticceria Castroni  (quello di via Cola di Rienzo) per acquistare un uovo di cioccolato da donare a un bimbo. Lo avrebbe raccontato con meraviglia e commozione proprio la stessa signora Castroni .

E noi, a questo punto, ci immaginiamo le preoccupazioni dell'aretino Domenico Giani, capo della sicurezza vaticana. Illuminante la battuta di un vaticanista italiano: "Da quando hanno eletto Papa Francesco, Giani  (51 anni, ndr) è invecchiato di colpo almeno di dieci anni". "Colpa", evidentemente, del nostro amatissimo 'Pierino la peste' vestito di bianco.

Che, però, nel mondo, tutti si augurano continui a restare 'Pierino'. 

E, a proposito di 'Pierino' è notizia proprio dell’altro giorno, quindi una sorta di ultim’ora, che abbiamo saputo anche dell’esistenza di un 'Pierino digitale'. Lo ha raccontato al quotidiano El Clarin di Buenos Aires, don Lucio Ruiz, 48 anni, un sacerdote argentino, di Santa Fè, che dal 2009 dirige la Sezione Internet Vaticana. Insomma, già con Benedetto XVI, era ed è responsabile di essere 'le braccia, le gambe e la bocca del Papa digitale per raggiungere i confini della Terra'.

Monsignor Ruiz, che ha vissuto a Roma dal 1997 e lavora nella comunicazione digitale del Vaticano dal 2009, ha confidato che Papa Francesco "è un Papa digitale, nel senso che il suo sorriso, i suoi occhi, i suoi gesti, le sue parole, i suoi messaggi semplici si propagano nel mondo digitale in modo spontaneo".

Sempre don Lucio spiega: "Il Santo Padre è un uomo innamorato di Dio e quello che prepara per Twitter gli viene naturale. Così, alla fine della sua Omelia a noi non resta che fare copia e incolla".

Il sacerdote aggiunge che, dopo l’elezione a Papa di Bergoglio, gli consegnò un iPad e tale evento venne ritratto in una foto che fece il giro del mondo. Al momento della consegna, don Lucio gli disse: "Santo Padre, con questo strumento si fa cultura digitale".

Papa Francesco ne è stato talmente conquistato che, conclude monsignor Ruiz, "per seguire i suoi ritmi siamo costretti, a volte, a lavorare anche di notte, Ma è per la gloria di Dio".

Dunque, evviva il 'Santo Pierino Digitale'.

18 Aprile 2013

Umberto Marchesini

Umberto Marchesini, cronista del quotidiano La Notte di Nino Nutrizio, inviato del settimanale OGGI, direttore del quotidiano  Gazzetta di Modena, inviato dei quotidiani Il Resto del Carlino, La Nazione, Il Giorno, direttore del settimanale Weekend del gruppo Poligrafici, direttore del quotidiano Il Giorno poi di Quotidiano.net. Attualmente è consulente editoriale per varie testate.

Creato Giovedì, 18 Aprile 2013
Scritto da Redazione